E-Cowork

Una rete di lavoro condiviso

Il food: nuove professioni, nuove tendenze.

Siamo stati  da sempre un popolo di gourmet, lo sappiamo, ma in questi ultimi anni il food ha assunto un ruolo molto importante non solo nei ristoranti e nelle guide gastronomiche.  All’inizio furono i forum per condividere ricette di cucina e consigli (vedi la Cucina Italiana), poi i blog dedicati a ricette rivisitate od originali, poi i social a tema cibo, da Facebook, Twitter a Instagram e Pinterest, fino ad arrivare a Food TV con trasmissioni di successo come Masterchef su Sky .

food Grazie ad Internet ed ai social la cucina è diventata un elemento trainante per eventi, aziende anche non direttamente legate al food.  Sempre più giovani  e meno giovani si sono dedicati ai fornelli ed a discutere di ricette, di consumo consapevole e sostenibilità e di arte culinaria in genere.

Negli eventi di questi ultimi mesi il food è un tema ricorrente, un fenomeno che fa discutere anche gli esperti di comunicazione. Alla scorsa Social Media Week di Milano un workshop è stato dedicato a comprendere come cambia l’esperienza del cibo nell’era della partecipazione diffusa attraverso il cellulare, internet e televisione, alla presenza di foodblogger, critici enogastronomici e digital strategist specializzati in food.

Nel “Fuori salone “ di Milano, in svolgimento in questi giorni  la cucina è unita al design. Nelle giornate di “showcooking”  chef famosi si dedicano a finger food e degustazioni. In varie aree della città. Si moltiplicano laboratori golosi ed ecosostenibili , si propongono prodotti innovativi, come il Camparino a stecco, un gelato-aperitivo su stecco che viene proposto per la prima volta al fuori salone.

food3Si parlerà di cibo anche al Digital Festival di Torino che l’11 maggio propone i “Digital Food Days”, un progetto che prendendo spunto dal fenomeno denominato Social Eating coniuga la passione della cucina con il desiderio di condividere e di socializzare. A fianco delle classiche esposizioni e degustazioni di prodotti, si terranno, quindi “cene social eating” organizzate con il network Gnammo  ed un contest “Incontestabilmente tu” che coinvolge il popolo dei social, facendo postare una foto di una ricetta impiattata per poi scegliere 12 finalisti e farli sfidare tra i fornelli di Piazza dei Mestieri per un live cooking.

Sul web fioriscono iniziative e contest di vario genere, ad esempio rice food blogger 2013, un tour di ca 3 mesi itinerante con tappe in varie regioni italiane, 16 serate e più di 30 cuochi che hanno partecipato alla VI edizione di “Risate & Risotti 2013”. Sono sempre più attive ed aggreganti le  communities di  food blogger , vedi  su G+  Food Blogger, la community del cibo 2.0 che ha 1.058 membri.  I foodblogger si stanno trasformando da semplici amanti della cucina in consulenti enogastronomici, autori di guide gourmand e food photographer , come ad esempio Sigrid Verbert.  

E’ un fenomeno in continua crescita che desta attenzione anche presso le aziende alimentari che hanno compreso l’importanza di questo trend e del coinvolgimento per testare nuovi prodotti, nuovi flavour. Ad esempio Rigoni di Asiago ha aperto una Fan Page dedicata a contest destinati a Food Blogger della community e della rete (http://www.facebook.com/FoodBloggerRigoni).  Una curiosità i contest promossi dalle aziende variano da paese a paese, ecco 2 esempi di Philadelphia ( Fb Philadelphia Brasile ) (Fb Philadelphia Italia).

food2E che dire del contest promosso su Facebook da Cts e l’ente WienTourismus che promuove la capitale austriaca attraverso un concorso a premi che punta tutto sulla cucina “Tutti i gusti di Vienna”?  Partendo da Facebook consente di conoscere il lato goloso della città stessa, suggerisce ricette di cucina di cui indovinare gli ingredienti e farà cimentare i dieci cuochi migliori in una prova di show cooking a Roma il prossimo 6 giugno.

Altro tema di grande interesse è la “geolocalizzazione” attraverso i social dei ristoranti ed il tema delle recensioni che sono sempre più affidate non solo ad esperti critici gastronomici blasonati, ma ai clienti, a noi gourmet.  Seguitemi nel prossimo post e cercheremo di capire insieme cosa sta avvenendo sul web.

Buon appetito!

Simo Pozzi (@SIMO2)

Annunci

2 commenti su “Il food: nuove professioni, nuove tendenze.

  1. Pingback: Scrivere e assaggiare, una serata con Lucy, Food blogger. | Lab121

  2. lab121coworking
    aprile 15, 2013

    L’ha ribloggato su Lab121e ha commentato:
    Articolo su Food e le nuove professioni, aspettando la serata Food blogger con @ticucinocosì

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: