E-Cowork

Una rete di lavoro condiviso

Rubrica: la sfida della trasparenza di Andrea Boscaro

La sfida della trasparenza si può affrontare solo con la reputazione

andrea-boscaro

Di fronte ad un’immagine di questo tipo, immagine che riprende Sergiy Stakhovsky, il tennista russo che al Roland Garros, di fronte alla chiamata controversa dell’arbitro, riprende il calco della palla sulla linea per dimostrarne l’errore e la diffonde via Twitter, i meno giovani ricorderanno le reazioni più scomposte dei grandi del passato, da McEnroe a Connors, che avrebbero fatto un uso ben diverso del cellulare – se l’avessero posseduto – a tutto svantaggio dell’incolumità fisica dell’arbitro.

Che ci piaccia o meno, siamo entrati nell’era della trasparenza: tornei di tennis ed ancor più aziende, organizzazioni, istituzioni sono alle prese con una sfida senza precedenti. Evitare di essere presenti in Rete non ci rende esenti dall’essere esposti ai commenti degli utenti e nello stesso tempo esserci significa esporre il fianco a richieste che, sotto il profilo della comunicazione ed ancor più dell’ organizzazione, mettono sotto pressione la nostra immagine e la nostra struttura.

Di fronte alla trasparenza, non è però lo streaming elevato a sistema che serve. Ciò che può proteggere il torneo del Rolland Garros come qualunque organizzazione é una solida reputazione costruita nel tempo, protetta e fortificata dal valore delle proprie azioni.

Sotto questa prospettiva, chi apre una nuova azienda o è un giovane libero professionista soffre della mancanza di uno storico di reputazione e per questo deve lavorare per incentivare la maggior parte dei propri contatti e dei propri clienti ad esprimersi online confidando nella buona immagine in cui saprà essere rappresentato il servizio offerto. Più si è capaci di dare voce ad una maggioranza silenziosa di clienti soddisfatti, meno peseranno i rilievi di coloro che saranno stati insoddisfatti della nostra professionalità.

Essere parte di un network virtuoso di aziende e di professionisti, come gli spazi coworking, è una buona occasione per fare leva sulla conoscenza delle persone non solo per migliorare la propria notorietà, ma anche per rafforzare la propria reputazione.

Andrea Boscaro (@andrea_boscaro)

Sergiy-Stakhovsky-roland-garros-2013-twitter-iphone-gasquet

Immagine tratta da http://sportbuzzbusiness.fr

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il ottobre 2, 2013 da in rubrica, Uncategorized con tag , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: