E-Cowork

Una rete di lavoro condiviso

L’incontro tra domanda e offerta di lavoro, è on line

Giovedì 13 e Venerdì 14 giugno Bill Little, direttore generale per il mercato europeo di Freelancer.com è stato in Italia per il lancio della piattaforma multilingua che sarà così più accessibile ai liberi professionisti del nostro Paese.

Condividiamo una breve introduzione su come funziona il sito Freelancer.com, per poi addentrarci nel mercato italiano, scoprire la piattaforma in numeri e leggere la viva voce di Bill Little.

freelancer.com

Intro

Freelancer, la più grande piattaforma mondiale di outsourcing e crowdsourcing dedicata all’incontro tra domanda e offerta di lavoro indipendente.

Fondata nel 2004 in Australia, Freelancer ha superato i 7,7 milioni di utenti in tutto il mondo ed è attiva in oltre 240 paesi. Dalla sua creazione oltre 4,6 milioni di progetti sono stati esternalizzati a livello mondiale per un valore complessivo di più di un miliardo di dollari. I progetti inseriti partono da un valore di 20 euro, ed in genere hanno una media di 150 euro.

 A giugno 2013 il sito ha:

• 7,754,484 professionisti iscritti
• $1,142,614,966 valore complessivo dei progetti pubblicati
• 4,620,299 progetti pubblicati

freelancer.com

Come funziona

Incontro tra imprese e liberi professionisti

  1. L’azienda si iscrive gratuitamente compilando un modulo.
  2. Completata l’iscrizione l’azienda esternalizza il proprio progetto (es. creazione di un logo,  progettazione di un sito, sviluppo si app per iPhone).
  3. Si inseriscono le specifiche di ciò che si intende realizzare e quanto si vuole spendere. Da quel momento, i liberi professionisti da ogni parte del mondo possono fare offerte per realizzare il progetto.
  4. L’azienda può confrontare e selezionare le offerte in base al prezzo e alla valutazione.
    Ogni freelance ha inoltre un profilo personale pubblico in cui è indicato quanto gli altri utenti hanno detto sul suo lavoro, una sorta di web reputation.
  5. L’azienda autorizza il pagamento al freelancer solo quando vengono raggiunti gli obiettivi specifici indicati.

Concorsi
E’ possibile utilizzare Freelancer anche per organizzare un concorso online per la realizzazione di un progetto grafico. In questo caso i passaggi sono:

  1. Aprire un concorso descrivendo la tipologia di realizzazione grafica che si desidera, inserire un budget e una scadenza, dare indicazione delle linee guida per la realizzazione del design che si desidera.
  2. Una volta che il concorso è attivo, la possibilità di partecipazione è aperta a 964.008 designer.
  3. L’utente può votare e commentare ogni design realizzato, esprimendo così il proprio gradimento; i giudizi dell’utente aiutano i designer a presentare altri progetti.
  4. L’utente può scegliere un vincitore in qualsiasi momento e quindi utilizzare il processo integrato di consegna di Freelancer per possedere legalmente quel design.

In italia

Gli iscritti italiani a Freelancer al 1 giugno 2013

  • Utenti: 31.102
  • Imprese e datori di lavoro: 6.491
  • Freelancer: 24.161

I progetti inseriti su Freelancer da aziende italiane al 1 novembre 2012

  • Progetti inseriti: 33.005
  • Valore complessivo dei progetti: 3.235.417 dollari
  • Le città italiane più attive su Freelancer

Le prime 10 nazioni a cui le aziende italiane hanno affidato il maggior numero di progetti sono:

  1. India 29.87%
  2. Pakistan 8.21%
  3. Bangladesh 7.34%
  4. United States 6.40%
  5. Romania 4.01%
  6. Viet Nam 3.92%
  7. Italy 3.64%
  8. United Kingdom 3.52%
  9. Ukraine 2.77%
  10. China 2.38%

Le prime 10 nazioni che affidano progetti a freelancer italiani invece sono:

  1. Stati Uniti 26.66%
  2. Gran Bretagna 9.71%
  3. Italia 8.18%
  4. Australia 5.01%
  5. Cina 3.92%
  6. India 3.85%
  7. Canada 2.95%
  8. Germania 2.51%
  9. Francia 2.32%
  10. Spagna 2.10%

freelancer.com

I numeri emersi dal sondaggio di Freelancer.com

Un recente sondaggio di Freelancer.com – condotto tra oltre 2000 PMI italiane – incorona il 2012 come l’anno dell’outsourcing. Una tendenza che si conferma anche nei primi mesi del 2013.

Il 56% dei proprietari di piccole imprese ha dichiarato di aver affidato parte del lavoro a consulenti e liberi professionisti, una scelta che ha garantito la crescita aziendale nel corso degli ultimi 12 mesi. Avvalersi delle competenze di un freelance rappresenta – per il 54% degli intervistati – la soluzione ideale per non scendere a compromessi in fatto di qualità del lavoro, avendo a disposizione notevole elasticità.

L’indagine, ha inoltre rivelato che il 46% dei piccoli imprenditori ha deciso di affidarsi a programmatori e sviluppatori web per migliorare le performance ed essere competitivi. Il 35% utilizza risorse esterne per attività di segreteria, pareri legali ed amministrativi. Spostare in outsourcing compiti base di tipo amministrativo sta velocemente diventando, anche nel mondo occidentale, una prassi per le piccole e medie imprese. Sono oltre 6.200, infatti, i progetti di lavoro inseriti per impieghi amministrativi  e di segreteria nel primo trimestre 2013, in crescita del 113% rispetto all’anno precedente. La redazione di testi cresce invece del 54% con quasi 3000 progetti.

Intervista a Bill Little

bill little

Bill Little direttore generale per il mercato europeo di Freelancer.com è riuscito a portare Freelancer in Germania, Italia, Spagna, Portogallo, Svezia e Turchia.
Grande esperto di “business in outsourcing”, considera le PMI la linfa vitale dell’economia.

1. Come è nata l’idea di freelancer.com?
Matt Barrie, l’Amministratore Delegato si prefigurò che, con l’incremento nel mercato di internet e del mercato del lavoro globale,  fare un sito che connettesse entrambe queste realtà avrebbe avuto un notevole sviluppo. Preso atto dell’aumento di Freelancer.com e della sua crescita di più del 100% in un anno con oltre 7 milioni di membri registrati, direi che ci ha veramente azzeccato.

matt barrieMatt Barrie, the CEO, saw that with the rise of the internet breaking down business and labour markets across the world, that running a site that connected them together would be the next major development in the internet. Given the rise of Freelancer.com, growing at more than 100% a year, with more than 7 million registered members, he has been proved right.

2. Da chi è stato sviluppato il sito? Con quali tecnologie?
Freelancer.com impiega alcuni dei principali esperti in tecnologia al mondo, preparano test tra i più difficili nel mondo della tecnologia. Matt Berrie stesso è un programmatore e precedentemente un crittologo. La piattaforma è costruita usando tecnologia open source che è stata migliorata da programmatori altamente specializzati, i migliori in campo. Creano e programmano anche le loro tecnologie web per migliorare il sito.  Per esempio, fra due settimane lanceremo tra le più sofisticate caratteristiche multilingua nel mondo che sono state ideate e programmate internamente in Freelancer.com.

Freelancer.com employs some of the world’s leading technology experts, setting tests that are some of the hardest in the tech world. Matt Barrie himself is a programmer and a former cryptologist. The platform is built using open source technology which is improved by  Freelancer.com highly skilled programmers, the best in the industry. They also programme and create their own web technologies to improve the site. For instance, in two weeks we are launching the world’s most sophisticated multi-lingual features which were designed and programmed internally at Freelancer.com.

3. Esiste un moderatore della piattaforma oppure freelance.com è una sorta di contenitore di competenze e progetti?
Le aziende postano un annuncio di lavoro e i freelancer si offrono all’asta in un ambiente online sicuro. Tutti i freelancer ricevono commenti per i lavori precedenti assicurando un’alta qualità. I datori di lavoro versano il compenso per i freelancer su un conto transitorio o  con un conto escrow e quando vincendo l’asta affidano il lavoro al freelancer scelto, questi ha il suo pagamento garantito. Abbiamo inoltre un team di supporto 24 ore, 7 giorni su sette.

Businesses post jobs and freelancer bid for those jobs in a secure online environment. All freelancers receive reviews for past work, ensuring quality is high. Employers pay money for freelancers work into a holding or escrow account when they award them the job, so the freelancer is guaranteed payment. We also have a 24/7 support team.

4. I freelance iscritti a freelancer.com si ritrovano fisicamente in qualche luogo per lavorare, ad esempio in centri di coworking?
Freelancer.com è un mercato online che connette aziende e freelancer di tutto il mondo. E’ fatto in modo che non si debbano incontrare. Internet è un mezzo efficace per la comunicazione usando skype, messaggi istantanei e email, taglia i costi, risparmia il tempo dei viaggi ed è più efficiente poiché i messaggi sono comunicati più chiaramente ed in modo efficace.

Freelancer.com is an online marketplace connecting businesses and freelancers from around the world. It is desgned so that they don’t have to meet. The internet is an effective tool for comunications, using Skype, instant messaging and email. It cut costs, saves time of travelling and is more efficient as messages are communicated more clearly and effectivley.

5. Per promuovere freelance.com vi siete appoggiati ad altre community di coworking, hacker o altro? Se si quali? Se no, quali strategie avete messo in atto?

Penso che il passaparola sia molto importante. Le piccole aziende e i freelancer che usano il sito diffondono la notizia tramite i social network e con i propri colleghi. Abbiamo anche uno schema di affiliazione per chiunque aderisca al sito. Questo significa che si può guadagnare il 90% del profitto ogni volta che un nuovo membro si iscrive. Questo è un modo per molte persone di guadagnare facendo pubblicità a  Freelancer tra i propri amici o colleghi.  Diamo migliaia di euro ogni settimana alle persone che hanno contribuito alla registrazione di nuovi membri.

I think word of mouth is very important. Small businesses and freelancers who use the site spread the word through social media and to their colleagues. We also have an affiliate scheme, which anyone can join on the website. This means that you can earn 90% of the profit from each new member you help sign up. This is a great way for many people in Italy to profit from advertising Freelancer to their friends and colleagues. We are giving away thousands of Euros every week to people who have helped register new members.

 6. Cosa significa per una piattaforma on-line, che non ha una sede geolocalizzata, aprirsi al mercato di un Paese specifico? Ad esempio, per l’Italia, avete attivato una comunicazione o strumenti particolari?

Stiamo introducendo le nuove caratteristiche multilingue fra due settimane  e queste aiuteranno i freelancer italiani e le aziende a comunicare tra di loro in modo efficace. Questo significa che i freelancer italiani potranno cercare lavori in lingua italiana e per Paese. Questo significa anche che se una azienda al di fuori dell’Italia vuole cercare un freelancer in Italia, può cercarlo per paese e per lingua.

We are introducing new multi-lingual features in two weeks time which will help Italian freelancers and businesses to communicate more effectively. This means that Italian freelancers can search for jobs in the Italian languge and by country. This also means that if a business outside of Italy wants to search for a freelancer in Italy, they can search via the country and via the language.

 7. Crede che lavorare con piattaforme come frrelancer.com possa migliorare la qualità della vita personale e professionale delle persone?

Si, ci sono molte prove al riguardo. Lavorare con Freelancer aiuta i lavoratori a controllare le loro vite e il loro lavoro. C’è molta insicurezza legata al posto di lavoro in Italia, con molte persone con lavori a contratto determinato, o lasciati alla pietà dei loro capi che possono licenziarli quando vogliono. Molte donne e uomini stanno avviando il loro sito di ecommerce e creando una azienda con Freelancer.com, affidano i lavori a freelancer per creare un sito ecommerce che li aiuti a lavorare da casa, che li aiuti a fare soldi. Alcuni dei nostri utenti hanno speso poco meno di 350 Euro per avviare un attività di ecommerce e stanno ora guadagnando 50.000 euro l’anno. Una donna, disoccupata, ha creato la sua agenzia di “voce fuori campo” e ora sta guadagnando più di 300.000 euro l’anno. Le madri con bambini possono lavorare da casa, guadagnare  e allo stesso tempo curare i figli. Internet e i siti come Freelancers.com forniscono grande sicurezza e flessibilità.

Yes. There is a lot of evidence of this. Working through Freelancer helps workers control their own lives and work. There is a lot of insecurity in the workplace in Italy, with many workers being put onto temporary contracts, putting them at the mercy of bosses who can fire them when every want to. The most secure way to have a job is to create your own. Many women and men are now setting up their own ecommerce site and businesses via Freelancer.com, hiring a freelancer to create them a an ecommerce site which they can run from home, helping them to make money. Some of our users spent as little as €350 to set up an ecommerce and are now earning €50,000 a year. One women one unemployed, set up her own voice over agency and is now earning more than €300,000 a year. Mothers with children can work from home, earn money and still look after the children. The internet and sites such as Freelancer.com provides greater security and flexibility.

@socializzami

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il giugno 18, 2013 da in intervista, lavoro con tag , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: