E-Cowork

Una rete di lavoro condiviso

Storytelling è multicanale: il caso Sammontana

sammontana2

L’estate 2013 verrà raccontata con immagini, video e testi dai  consumatori della Sammontana e condivisa sui social (#sedicogelato). Il progetto di comunicazione di quest’azienda storica mi ha affascinato: lo storytelling risulta armonicamente inserito nella multicanalità  (transmedia e social). Spesso le aziende pensano di presentare il loro marchio ed il loro prodotto con numeri, grafici, prediligendo un solo canale.  La storia sia digitale sia classica aiuta a coinvolgere emotivamente l’utente finale e l’utilizzo di più piattaforme permette di raggiungere un target più ampio e recettivo.

Il brand Sammontana ha puntato su questa forma di narrazione d’impresa per  comunicare i suoi valori e per coinvolgere il pubblico sia tramite un video che racconta la storia della famiglia sia tramite i social per coinvolgere con contest i più giovani.

sammontana1

Il corto “La storia di un sorriso”, filmato da Virgilio Villoresi, esalta la passione della famiglia Bagnoli  e la voce narrante  “racconta per immagini”, sfogliando un libro animato,  ben settant’anni di storia, partendo dalla latteria –bar ai “gelati all’italiana” al famoso Barattolino. Il lettore/consumatore viene coinvolto e condotto per mano tramite il pop-up in un mondo che sa di dolcezza e di tradizione. I protagonisti sono Romeo che aprì ad Empoli una latteria che chiamò Sammontana dal nome della fattoria da cui acquistava il latte ed i suoi figli Renzo che ha avuto l’idea dei gelati all’italiana , Sergio e Loriano, i figli che contribuirono alla nascita della fabbrica. La storia dell’azienda è strettamente legata  alla storia italiana:  Barattolino nasce quando viene introdotto il frigorifero con congelatore nelle case degli italiani. Sammontana è stato il primo gelato in confezione famiglia a metà degli anni Cinquanta.

sammontana4

Nel sito si può trovare anche un racconto classico sulla nascita dell’azienda con  foto in bianco e nero e nella sezione “Vintage” la storia del Barattolino con le immagini dei packaging che si sono susseguite negli anni e la storia del cono gelato.

Nel sito e nella Fanpage si stimola molto l’interattività, attraverso il contest “Se dico gelato”, rivolto ai giovani. Una grande piattaforma multicanale nella quale i consumatori sono invitati a condividere un breve testo, un’immagine o un video di ciò che per loro significa “l’esperienza gelato”, utilizzando un’APP mobile, il website “Se dico Gelato” o in FB “Facebook del Gelataio”.  Una  sezione del sito è dedicata proprio al “Social Ice-cream”.  Quale potrebbe essere il premio per un contest basato sullo storytelling ed il social? Ovviamente un I-pad.

Simo Pozzi (@SIMO2)

Annunci

Un commento su “Storytelling è multicanale: il caso Sammontana

  1. lab121coworking
    giugno 10, 2013

    L’ha ribloggato su Lab121e ha commentato:
    Storytelling per l’estate

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il giugno 7, 2013 da in social media, storytelling con tag , , , , , , .
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: